Seminario Couture 2.0 con il fashion designer Mario Dice

CORSO DI FASHION DESIGN Seminario Couture 2.0 con il fashion designer Mario Dice e successivo Workshop

lunedì 1 aprile 2019

INTRO

 

Il seminario/workshop dal titolo COUTURE 2.0 2.0, “previsto per l’anno accademico 2018/19  ruota intorno all’intervento dello stilista italiano Mario Dice,  specializzato nel “prêt-â couture”, ossia una Couture che si colloca nel mezzo tra  prêt-â-porter e l’alta moda Couture.

COUTURE 2.0 2.0 utopia o realtà?

Il fenomeno della moda resta un settore molto vasto ed è impensabile considerare una sola delle sue infinite sfaccettature. In questo momento l’attenzione è circoscritta ad una questione: quella relativa alla sua natura poco accessibile.

Storicamente la moda è sempre stata elitaria e questa caratteristica è sedimentata ancora oggi nella nostra società, attraverso il fast-fashion e il vintage il sistema ha subito dei cambiamenti significativi permettendo al consumatore medio una vasta gamma di prodotti avvicinabili.

Non si può negare l’attrattiva reale per i beni di lusso dei grandi marchi che fa scaturire sensazioni d’impotenza d’acquisto.


L’obbiettivo della ricerca è quello d’indagare sulle alternative possibili a questo fenomeno, ipotizzando una strada alternativa che si muove in direzione opposta e che pone la giusta attenzione sulla sua accessibilità.


La domanda da porsi a questo punto è la moda può essere accessibile o è una visione utopica ?

Lo scopo del workshop è quello di fornire un approfondimento in merito alla “naturale” scissione tra couture e prêt-â-porter e la subordinata nascita di un’azienda 2.0 2.0

.           http://www.mariodice.com/home#!

  

CONTENUTI SEMINARIO

 

I contenuti verranno suddivisi in tre  momenti, il primo teorico il secondo di confronto il terzo pratico-progettuale.

Il primo modulo affronta attraverso una lezione teorica le basi fondamentali per un’azienda 2.0 2.0 di successo.

-        Quando la qualità sartoriale incontra l’accessibilità

-        La moda boutique

-        La realizzazione di materiali, tessuti e decori, attraverso lo studio di una metodologia basata su tecniche tradizionali.

-        Affrontare la sperimentazione di modelli non più come mero tecnicismo ma bensì come un vero e proprio atto creativo, giungendo a prototipi che pur legati alla storia del costume assumono un sapore attuale.

  • le basi del marketing della medio piccola azienda.

-        La moda boutique

-        Come differenziarsi dagli altri e continuare a suscitare desiderio?

-        Il nuovo ruolo imprenditoriale del direttore creativo

Il secondo modulo affronta attraverso un dibattito l’idea del ruolo di creativo in un azienda.

-        Capucci: Belive in creativity

-        Un team di giovani

 

Il terzo modulo  affronta praticamente le fasi dell’iter tecnico progettuale per una capsule collection che si colloca nel mezzo tra  prêt-â-porter e l’alta moda Couture per un’azienda 2.0 2.0 di successo. 

 

Il WORKSHOP si focalizza sulle tecniche avanzate per poter progettare

In  aula ogni fase del processo creativo  sarà illustrato e mostrato con esemplificazioni, gli studenti verranno divisi in gruppi di lavoro, ricreando a tutti gli effetti l’ambiente di progettazione di un ufficio stile. 

Gli studenti che parteciperanno al corso dovranno avere come requisiti di partenza la conoscenza delle tecniche progettuali di base (figurino, utilizzo di tecniche coloristiche varie, utilizzo di pantoni , ecc.ecc)

Per il workshop  gli studenti selezionati  dovranno portare i seguenti materiali:

-      Fogli A4 bianchi

-      Matite

-      Pastelli

-      Pantoni

-      Trattopen 

-      Figurino tecnico su cui disegnare il piatto

-      Campioni di tessuto da allegare al progetto

-      Carta velina 

-      Carta pacco

-      In generale tutti i campioni di materiale con i quali vorrebbero realizzare il loro progetto.                                                       

                                                                                                                                                                                                        PROGRAMMA

 

COUTURE 2.0 2.0       Mario Dice     

“La moda può essere accessibile a tutti o questa è una visione utopica?”

Corso di Fashion Design

SEMINARIO Le Basi fondamentali per un’azienda 2.0 2.0 di successo 

Relatore:

 Mario Dice Fashion designer & Stylist for Mario Dice e Creative Director of Roberto Capucci

A cura di  Mariangela Salvati   Docente di Fashion Design

  • Martedì2   Aprileore 11.00   FOQUS

Saluti   Giuseppe Gaeta  Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Napoli

Introduzione   Marco Petroni   Docente di Storia del Design

intervengono

Angelo Vassallo  Coordinatore del corso di Fashion Design

Natasha Rezzuti  Docente di Modellistica e tecniche della confezione

Al termine della presentazione del seminario inaugurazione dell'esposizione didattica degli studenti

del corso di Fashion Design -Accademia di Belle Arti Napoli-

 

    Mercoledì  03 Aprile presso la sede Foqus

Workshop    10.00/ 13.00 14.00/17.00

“ Il ruolo di creativo in un azienda: Capucci: Belive in creativity”

 

  • Giovedì  04 Aprile  presso la sede Foqus

 Workshop    10.00/ 13.00 14.00/17.00

“Le fasi dell’iter tecnico progettuale per una capsule collection che si colloca nel mezzo tra  prêt-â-porter e l’alta moda Couture per un’azienda 2.0 2.0 di successo”         

                             

CFU 2

Info:

Prof. Angelo Vassallo angelo.vassallo@abana.it

Prof. Mariangela Salvati  mariangela.salvati@abana.it

Prof. Rezzuti Natasha rezzutinatasha@gmail.com

Prof. Marco Petroni petronimarco@gmail.com