​AVVISO AGLI ISCRITTI AL SEMINARIO IL PATRIMONIO ARTISTICO DI VILLA PANZA E LA COMPLESSITA' DI ESSERE EREDE. INCONTRO CON GIUSEPPINA PANZA.

​AVVISO AGLI ISCRITTI AL SEMINARIO IL PATRIMONIO ARTISTICO DI VILLA PANZA E LA COMPLESSITA' DI ESSERE EREDE. INCONTRO CON GIUSEPPINA PANZA.

giovedì 21 aprile 2022

AVVISO AGLI ISCRITTI AL SEMINARIO
IL PATRIMONIO ARTISTICO DI VILLA PANZA E LA COMPLESSITA' DI ESSERE EREDE. 
INCONTRO CON GIUSEPPINA PANZA.

CFU: 1  

Gli studenti, cui è stata confermata l’iscrizione, potranno partecipare al seminario in oggetto utilizzando il seguente accesso:  

riunione in Zoom
https://us02web.zoom.us/j/81978750253?pwd=RHhXQjhUZUpQdUdlYjBDNTR0djFLUT09

ID riunione: 819 7875 0253
Passcode: 780159


Svolgimento del seminario: 
MERCOLEDI' 27 APRILE 2022, ORE 15.30, in modalità telematica sulla piattaforma ZOOM.

Gli iscritti sono pregati di accedere alla conversazione con puntualità, al fine di evitare caotici ingressi a conversazione iniziata.
Si sottolinea che per il riconoscimento del credito è necessario seguire il seminario dall’inizio alla fine, verranno controllate le presenze tramite appello alla fine del seminario.  

Durata dell'attività didattica: 1 incontro seminariale di 3 ore


Descrizione del seminario
Descrizione del seminario: La Collezione Panza ha origine negli anni Cinquanta, quando il conte Giuseppe Panza inizia a raccogliere opere d’arte americana del XX secolo, ispirate ai temi della luce e del colore. Tra queste sono da ricordare le opere site specific della galleria di arte ambientale, che convivono in armonia con gli ambienti storici della Villa e le raccolte di arte africana e precolombiana. La gestione e la valorizzazione dei patrimoni artistici familiari è una esigenza particolarmente sentita quando si parla di importanti collezioni di opere d’arte come quella formata dal Conte Panza. L’obiettivo di questo seminario è quello di contribuire alla conoscenza delle diverse problematiche che l'erede di un importante patrimonio artistico, Giuseppina Panza, figlia del Conte Giuseppe Panza, si è trovata ad affrontare nella gestione e nella valorizzazione della collezione del proprio padre. Narrando le motivazioni ed i bisogni nella gestione del loro patrimonio, affrontando anche gli aspetti della trasmissione del patrimonio artistico all’interno della famiglia o verso terzi. Villa Panza, è stata donata al FAI nel 1996 da Giuseppe e Giovanna Panza di Biumo, ed è una villa settecentesca situata sul colle di Biumo a Varese, dove si conserva la Collezione oltre ad essere sede di mostre e attività didattiche. 

Giuseppina Panza di Biumo BIO
Nata a Milano, il 29 dicembre del 1958, è la seconda e unica figlia femmina dei cinque figli di Giuseppe e Giovanna Panza di Biumo. Ha studiato come interprete traduttore a Milano e nel 1988 ha iniziato a lavorare nella collezione di famiglia occupandosi del riordino dell’archivio, lavoro già iniziato dal padre e dal fratello Giovanni. Giuseppina sarà sempre più coinvolta, fino a diventare curatrice, direttrice e responsabile delle pubbliche relazioni della collezione Panza, ruoli che ancora oggi ricopre a tempo pieno. Ha viaggiato molto con i genitori, iniziando così a conoscere personalmente artisti, galleristi, direttori dei musei e molte altre persone attive nel mondo dell’arte contemporanea, vicine a Giuseppe e Giovanna Panza di Biumo. Già prima della morte del padre, Giuseppina si è occupata dell’allestimento di tutte le mostre della collezione ed in alcuni casi della loro concezione e realizzazione: le mostre all’Hirshhorn Museum di Washington e al Lucca Museum di Lucca; la mostra d’arte concettuale al MART di Rovereto; alla galleria San Fedele di Milano, all’Accademia di San Luca a Roma; a Palazzo Penna e alla Galleria Nazionale di Perugia; alla Gam di Milano. Spesso invitata a tavole rotonde, conferenze e presentazioni di mostre, Giuseppina scrive pamphlets sulla collezione e gli artisti che ne fanno parte. Inoltre fa parte delle giurie di alcuni premi per l’arte contemporanea ed è una dei garanti di Villa Panza, donata al FAI da Giuseppe Panza di Biumo nel 1996 e aperta al pubblico nel 2000.

La proposta del seminario è legata al programma del corso di Economia della Cultura. 

Referente del seminario : MARIANNA AGLIOTTONE, Economia della Cultura, marianna.agliottone@abana.it 

storico: APERTE LE ISCRIZIONI AL SEMINARIO IL PATRIMONIO ARTISTICO DI VILLA PANZA E LA COMPLESSITA' DI ESSERE EREDE. INCONTRO CON GIUSEPPINA PANZA. (abana.it)