Giulia Grechi

 

Corsi

News

attivazione workshop on line Didattica interculturale e Accessibilità

scadenza prenotazioni: sabato 16 maggio ore 18.00 - didatticadellarte.abana@gmail.com

venerdì 15 maggio 2020

Il workshop intende fornire agli studenti una preparazione teorica e analitica su due questioni al centro delle politiche culturali e museali contemporanee, per quel che riguarda la mediazione e la comunicazione del patrimonio: la didattica interculturale e l’accessibilità. Il workshop si articola in quattro incontri, di 3 ore ciascuno con due professioniste del settore.

1.Gli altri che siamo noi

Il primo incontro si prefigge di analizzare il tema della mediazione interculturale del patrimonio museale al di là dei recinti disciplinari attraverso la chiave dell'interpretazione, esperendo modi diversi per approcciare le collezioni. Dopo un'introduzione teorica basata su studi e questioni museologiche contemporanee, verranno analizzati diversi casi di studio nazionali e internazionali, alternati a esercitazioni individuali e in piccoli gruppi. La questione delle migrazioni fa da sfondo al workshop, ma non lo esaurisce: comunicare le collezioni per i migranti vuol dire comunicarle per chiunque, con un'attenzione alla scelta delle parole, ai valori universali, a tutti i possibili impatti civici del museo.

2. Accessibilità museale: un approccio progettuale al coinvolgimento e allo sviluppo dei pubblici

L’accessibilità museale rappresenta una disciplina irrinunciabile alla corretta definizione di strategie volte al coinvolgimento e allo sviluppo dei pubblici. Con questo termine, infatti, ci si riferisce alla qualità dei dispositivi, dei servizi e degli ambienti di essere utilizzabili dal maggior numero di persone possibili: un’opportunità necessaria al rinnovamento dei musei a partire dalla comprensione di bisogni e motivazioni reali. Il workshop è finalizzato ad accrescerne la consapevolezza sul tema e promuoverne la piena comprensione, attraverso la condivisione di esempi e strumenti pratici che ne facilitino immediato riscontro e applicabilità. A partire da un’introduzione critica al tema in oggetto, aggiornata alla luce del più recente dibattito internazionale, nella prima giornata gli studenti acquisiranno le competenze utili alla comprensione della materia in un’ottica progettuale e orientata all’analisi, per poi applicare alcune considerazioni emerse all’indagine della comunicazione online. Nel secondo incontro, ci si focalizzerà soprattutto sugli approcci più efficaci all’abbattimento delle barriere, approfondendo anche alcuni dei modelli considerati di riferimento. La formazione vedrà alternarsi teoria e attività laboratoriali; best practice ed esempi riferiti alla disabilità (soprattutto cognitiva e sensoriale) saranno frequenti ma volendo intendere l’accessibilità nella sua accezione più ampia non saranno esclusivi.

CFU: 1 [  ] - 2 [ ] - 3 [  ] - 4 [x]

Referente del Workshop: GIULIA GRECHI, Antropologia dell’arte

Sede di svolgimento: il corso verrà svolto in modalità telematica, su una delle piattaforme indicate per la didattica a distanza

Durata delle attività didattiche: quattro incontri di 3 ore ciascuno

Periodo di svolgimento del Corso: 19, 25 maggio – 1, 3 giugno dalle 15.00 alle 18.00

Partecipanti: preferibilmente studenti del III anno del corso di laurea di Didattica dell’Arte, studenti del I e del II anno del Biennio di Didattica dell’Arte e mediazione culturale del patrimonio artistico. Saranno ammessi altri studenti di primo o secondo anno del corso di laurea di Didattica dell'Arte e studenti di terzo anno triennio o di biennio di altri corsi, purchè abbiano già sostenuto l’esame di Antropologia Culturale con la prof.ssa Grechi.

e-mail referente:  didatticadellarte.abana@gmail.com

per prenotare indicare nell'oggetto della mail "workshop didattica interculturale e accessibilità museale", e nel corpo del testo: nome e cognome, anno, scuola di provenienza, matricola. ENTRO e non oltre il 16/05/2020 ore 18.00.

 

Anna Chiara Cimoli è una mediatrice culturale esperta in migrazioni, diversità culturale e museologia sociale. Storica dell’arte, si è specializzata in Museologia all’Ecole du Louvre di Parigi. Ha conseguito un dottorato di ricerca in Storia dell’Architettura al Politecnico di Torino, collaborando in seguito al progetto MeLa*-European Museums in an age of migrations. Dal 2001 è socia di ABCittà-Officina del futuro, per cui si occupa di progettazione partecipata, musei e diversità culturale. Docente a contratto alla facoltà di Beni culturali dell'Università degli Studi di Milano, ha pubblicato Musei effimeri. Allestimenti di mostre in Italia 1949-1963 (il Saggiatore), Che cosa vedi? Musei e pubblici adolescenti (Nomos edizioni), Approdi. Musei delle migrazioni in Europa (Clueb 2018). Cura, con Maria Vlachou, il blog 'Museums and Migrations' e co-dirige con Giulia Grechi e Viviana Gravano la rivista di studi visivi 'Roots-Routes'. 

 

Maria Chiara Ciaccheri. Museologa esperta in accessibilità e modalità di apprendimento dei visitatori adulti, specializzata al Master in Learning and Visitor Studies in Museums presso l’Università di Leicester (UK), si occupa di progettazione culturale e partecipata, formazione e ricerca, oltre ad aver maturato approfondite competenze di facilitazione e mentoring. Socia di ABCittà, da anni attiva e accompagna progetti finalizzati all’inclusione e al coinvolgimento strategico di pubblici diversi. Dal 2015 è docente a contratto per il corso di Accessibilità museale al Master in Servizi Educativi dell’Università Cattolica.