News

Irvin Luca Vairetti

 

Programma Didattico

Corso: Metodologie didattiche dei linguaggi audio-visivi (A.A. 2019/2020)

Settore disciplinare: Pedagogia e Didattica dell’Arte - (ABST59)

Docente: Irvin Luca Vairetti

Il corso si propone di far acquisire agli studenti gli strumenti metodologici per utilizzare i linguaggi audio-visivi in diversi ambiti educativi e formativi. A tal fine, si approfondiranno sia gli aspetti legati alla lettura e all’interpretazione dei messaggi audio-visivi, facendo riferimento ai nuovi media e ai media tradizionali, sia gli aspetti creativi e promozionali per comunicare attraverso i linguaggi visivi e sonoro. Pertanto, si insisterà sulla valenza formativa dei suoni e delle immagini, in connessione ad altri linguaggi verbali e non verbali, per rilevare quanto i media didattici siano un fondamentale strumento di supporto ai processi di insegnamento-apprendimento.

Una prima parte sarà dedicata ad alcune nozioni teoriche e metodologiche di base, affrontando i seguenti argomenti:

  • -  Le principali teorie dell’educazione in relazione alla comunicazione audiovisiva

  • -  Il rapporto tra processi e oggetti di conoscenza

  • -  I processi di insegnamento/apprendimento

  • -  Emozioni e apprendimento

  • -  La progettazione educativa e didattica

  • -  La programmazione didattica

  • -  I linguaggi della didattica

  • -  I modelli didattici

  • -  I metodi e le tecniche didattiche

  • -  Le strategie didattiche

  • -  La valutazione degli apprendimenti e dei processi formativi

Una seconda parte, più specifica, si concentrerà sui seguenti argomenti:

  • -  L’audiovisivo come strumento di mediazione didattica

  • -  Attuali orientamenti sull’utilizzo dei media didattici

  • -  Linguaggi verbali e non verbali in rapporto alle teorie della comunicazione

  • -  Metalinguaggio e linguaggio totale

  • -  Definire il suono e l’immagine

  • -  Linguaggi audiovisivi e tecnologia

  • -  Costruzione di itinerari didattici con gli audiovisivi

  • -  L’audiovisivo a scuola, nella comunicazione istituzionale e nei luoghi di promozione dell’arte e dei linguaggi artistici

  • -  Art-educazione

  • -  Linguaggi non verbali e Arti-Terapie

Il corso, inoltre, prevede alcune attività pratiche attraverso cui gli studenti dovranno ideare e progettare un itinerario didattico con gli audiovisivi.

Bibliografia di riferimento

  • Materiali a cura del docente (presentazioni, articoli e dispense). Tali materiali sono destinati principalmente agli studenti frequentanti, come supporto agli argomenti trattati durante le lezioni. (Contattare il docente per riceverli in formato digitale)
  • Branzaglia C., Comunicare con le immagini, Bruno Mondadori editore, 2011 (in particolare i capitoli 1 e 2).
  • Guerra Lisi S., Stefani G., Globalità dei Linguaggi – Manuale di MusicArTerapia, Carocci, 2006 (in particolare il capitolo 1 - “Essere, sapere e saper fare”).

Come riferimento per la parte teorica e metodologica introduttiva:

  • Frabboni F., Pinto Minerva F., Manuale di Pedagogia e Dicattica, Laterza, 2013 (in particolare i capitoli attinenti agli argomenti indicati nel programma).

Modalità di svolgimento dell’esame

Colloquio sugli argomenti indicati nel programma e trattati nel corso. È possibile partire da un progetto didattico che utilizzi i linguaggi audiovisivi, ideato dal corsista, attraverso cui approfondire aspetti teorici e metodologici di supporto.

Per gli studenti non frequentanti - Come da normativa, la frequenza è obbligatoria (2/3 delle lezioni). In casi motivati e documentati, previa autorizzazione da parte del Consiglio di Scuola, gli studenti non frequentanti potranno sostenere l’esame. Tale esame prevede un colloquio, teso ad accertare le conoscenze teoriche e metodologiche, che verterà sugli argomenti specificati nel programma, avendo come riferimento i testi indicati in bibliografia.

 

Programma didattico del corso di AREA PEDAGOGICA - PERCORSO FIT

Obiettivi generali del corso

Il corso punta a fornire un quadro essenziale dei fondamenti di pedagogia generale e di didattica generale in relazione all’arte, ai suoi molteplici linguaggi e alla sua funzione educativa, facendo riferimento: alla storia dei processi formativi e delle istituzioni scolastiche; alla ricerca in ambito pedagogico; al rapporto tra processi e oggetti di conoscenza; ai principali riferimenti teorici nell’interpretazione della relazione educativa; alla scuola come elemento centrale del sistema formativo integrato; al rapporto tra scuola ed extra-scuola; allo sviluppo di una scuola interculturale; ai temi dell’integrazione e dell’inclusione; alla progettazione, alla programmazione e alla valutazione nei contesti scolastici; alle strategie didattiche e all’organizzazione delle attività d’insegnamento; ai bisogni educativi speciali; alle emergenze educative; all’educazione alla cittadinanza attiva; alle principali leggi e riforme scolastiche in Italia dal secondo dopo guerra ad oggi. Gli argomenti sono affrontati confrontando i principali contributi teorici con quelli provenienti dalla pedagogia critica e da diverse realtà sperimentali in ambito educativo e didattico.

Contenuti specifici del corso

Una prima parte è dedicata agli aspetti teorici e metodologici di base:

  • La Pedagogia e la Didattica nell’albero delle Scienze dell’Educazione.
  • Le principali teorie dell’apprendimento.
  • Sistema educativo integrato: scuola ed extra-scuola.
  • La scuola come agenzia educativa formale.
  • Formale, non-formale e informale.
  • Comunità educante e integrazione.
  • Introduzione alla ricerca in ambito pedagogico.
  • Emozioni e apprendimento.
  • Processi di insegnamento/apprendimento.
  • Il rapporto tra processi e oggetti di conoscenza.
  • La relazione educativa: “corpo a corpo” e il senso della “cura”.
  • Il professionista riflessivo: funzione e ruoli del docente e dei professionisti dell’educazione. Gruppi di riflessione: multi-visione e con-visione.
  • Bisogni educativi speciali. Oltre la dis–abilità, il dis-adattamento: oltre il “deficit”.
  • Emergenze educative: la dispersione e l’abbandono scolastico.
  • La progettazione educativa e didattica. Il curricolo.
  • I linguaggi della didattica (con particolare riferimento ai linguaggi artistici).
  • I luoghi della didattica.
  • La programmazione didattica.
  • I modelli didattici.
  • I metodi e le tecniche didattiche.
  • Le strategie didattiche e l’organizzazione delle attività d’insegnamento.
  • La valutazione degli apprendimenti e dei processi formativi.

Una seconda parte approfondirà il ruolo dell’arte in ambito educativo e la connessione tra i linguaggi verbali e non verbali.

  • L’unità delle arti.
  • L’Art-educazione.
  • La costruzione di itinerari didattici con i linguaggi artistici.
  • Gioco, creatività e apprendimento.
  • La funzione terapeutica dell’arte: Arti-Terapie e MusicArTerapia.
  • Arte e integrazione.
  • Il ruolo dell’arte nella costruzione di comunità educanti.

Testi di riferimento:

  • Frabboni F., Pinto Minerva F., Manuale di pedagogia e didattica, Laterza, 2013.

Letture consigliate:

  • Guerra Lisi S., Stefani G., Globalità dei Linguaggi – Manuale di MusicArTerapia, Carocci, 2006.
  • Moreno C., Parrello S., Iorio I. (a cura di), La mappa e il territorio. Ripensare l’educazione fra strada e scuola, Sellerio editore, 2014.
  • Vittoria P., L’educazione è la prima cosa. Saggio sulla comunità educante, Società Editrice Fiorentina, 2017.

Corsi

News

Pagina 1 di 2 (18 news)  
PrimaPrecedente12SuccessivaUltima

Pagina 1 di 2 (18 news)  
PrimaPrecedente12SuccessivaUltima